Alimenti ricchi di proteine alternativi a carne e pesce

Una delle prime domande che un vegano si sente rivolgere solitamente è questa: ” ma se non mangi carne e pesce, come riesci ad assumere le proteine necessarie?”

Occorre fare una premessa: le proteine si distinguono tra proteine animali e proteine vegetali. Le prime sono definite nobili in quanto contengono gli 8 aminoacidi essenziali all’organismo per la sintesi proteica; le seconde invece non contengono l’intera gamma di aminoacidi e per questo è importante saper associare correttamente alcuni cibi per ottenere una dieta equilibrata.

Vi è mai capitato di sentire o leggere che è preferibile mangiare i legumi con i cereali integrali? perchè  i cereali sono poveri di un aminoacido fondamentale (la lisina) che si trova invece in abbondanza nei legumi.

Mangiando insieme questi due alimenti, garantiamo al nostro organismo l’assunzione di proteine complete.

Seguire una dieta vegana non vuol dire quindi non assumere proteine, ma semplicemente assumerne di un altro tipo.

Se vi state chiedendo perchè fare fatica a combinare gli alimenti anzichè mangiare una bistecca, state dimenticando che le proteine animali sono ricche di grassi e colesterolo che favoriscono l’insorgere di malattie degenerative.

La prima forma di proteine vegetali che ci viene in mente sono i legumi.

I legumi, oltre ad essere buoni e versatili (si possono gustare come zuppa, passato, hamburger vegetali, polpettine ecc…) sono ricchi di sali minerali, ferro e fibre e per questo sono consigliati anche dai pediatri per lo svezzamento dei bambini. La mia amica Eleonora con sua figlia Noemi lo sa molto bene!

Aiutano poi a regolarizzare le funzioni intestinali in modo naturale, senza ricorrere ad integratori o decotti!

Alcuni di voi staranno pensando al gonfiore addominale: è vero, a volte i legumi provocano un po’ di tensione, ma ci sono alcuni rimedi.

La soluzione più semplice è utilizzare i legumi in preparazioni alternative, come nelle mie polpettine o nei miei sformati (essendo ridotti in purea sono più facilmente edibili e di conseguenza digeribili).

Per chi come me ama anche le zuppe di legumi, ecco una dritta! La commessa di un negozio di prodotti biologici questo inverno mi ha svelato un segreto: se inseriamo un pezzetto di alga kombu nell’acqua di ammollo dei legumi (lasciamola anche durante la cottura) le bucce diventano più tenere e quindi più digeribili. Tra l’altro le alghe fanno benissimo perchè apportano sali minerali, quindi si è rivelato un ottimo consiglio!

Un ultimo pensiero: quanto costa 1 kg di carne? e quanto costa 1 kg di legumi? Non male vero?!? basta solo un po’ di pazienza e voglia di cucinare!

Altri alimenti ricchi di proteine vegetali sono:

ortaggi, su tutti gli spinaci crudi (ricordiamo il cartone di Braccio di Ferro?!?);

frutta secca, mandorle in particolare (20 grammi di proteine su 100 grammi di mandorle);

semi di canapa, contengono tutti gli 8 aminoacidi necessari alla sintesi proteica, sono quindi un alimento completo; ma anche semi di chia (antiossidanti) e semi di zucca e girasole;

tofu, ricco di ferro e magnesio, dal sapore neutro è perfetto per qualsiasi preparazione perchè prende il sapore dalle spezie/condimenti/verdure che ci abbiniamo.

Un ultimo consiglio: prendete l’abitudine di mettere in tavola insieme all’olio e al limone i vostri semi preferiti e aggiungeteli al condimento delle verdure: otterrete più gusto e al tempo stesso la vostra salute ne trarrà beneficio!

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>