Quali sono gli alimenti a basso indice glicemico?

chocolate-183543_1280 kiwi-328224_1280 nature-87263_1280 seed-1716_640 bread-49607_1280 peanuts-1113_640 (1)

Nell’articolo  “Ecco perché limitare l’assunzione di carboidrati e zuccheri” nella sezione Studio, abbiamo detto che l’indice glicemico è la velocità con cui i carboidrati di un alimento vengono assorbiti dal corpo; e abbiamo sottolineato l’importanza per chi è a dieta o vuole mantenere la propria forma fisica, di preferire i cibi con un basso indice glicemico.

Ma quali sono questi alimenti?

Pensavo esistessero delle tabelle riconosciute ufficialmente con l’indicazione dell’indice glicemico dei tutti gli alimenti ma purtroppo mi sbagliavo, forse perché l’interesse degli addetti al settore per questo valore è recente.

Sappiamo tuttavia che tra gli alimenti a basso indice glicemico ci sono l’avena, ottima a colazione nello yogurt o come snack (sul blog trovate la ricetta dei miei biscotti avena e cioccolato!) i cereali integrali, i legumi e le verdure.

E ancora:

la frutta secca ottima come “spezzafame” (divino il burro di arachidi 100% purea di arachidi), i funghi prataioli, l’avocado, il tofu, lo yogurt e il latte di soia, il cioccolato fondente, i semi (zucca, lino, papavero, sesamo), la farina di ceci, i kiwi, le fragole e le ciliegie, i mandarini, le albicocche, le prugne, le pesche, le mele, i fichi.

Questi cibi sono preziosi non solo mangiati da soli, ma anche accompagnati ad altri alimenti con un indice glicemico più alto poiché rallentano l’assorbimento dei carboidrati presenti nel pasto.

Ancora una volta non posso non elogiare la cucina asiatica che abbina sapientemente verdure e legumi a carboidrati semplici come riso o pasta realizzando così dei pasti equilibrati e sani.

 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>